Jeko & Loze, essere rapper

06.04.2019

1)Jeko e Loze, presentatevi e raccontateci la vostra idea di musica

Ciao a tutti,siamo Zeno e Giacomo. Abbiamo 18 anni e siamo entrambi di Verona provincia, ossia Sommacampagna e Peschiera del Garda.
Abbiamo iniziato a fare musica, quasi per gioco, qualche anno fa, nonostante fossero anni che ascoltassimo hip hop. Solo ad una certa età, intorno ai 16 anni circa, abbiamo però maturato l'idea di cominciare a comporre qualche rima con un riscontro estremamente positivo. Troviamo che essa sia l'unico modo che abbiamo per esprimere ciò che ci portiamo dentro. Per questo la consideriamo come la nostra sorta di valvola di sfogo.

2) Da poco più di 2 mesi è uscita " non sei un rapper", l' avete scritta pensando a qualcuno in particolare ?

Sinceramente non ti sappiamo dire perché è una canzone che ha assunto una forma 'ufficiale' solo duramente l'ultimo periodo di produzione. L'idea di partenza era quella di comporre una canzone botta e risposta tra noi 2 come continuo di una traccia che risale all'anno scorso ossia 'Magic Metrics'. Il titolo chiaramente tende al provocatorio pur non essendo riferito a nessuno in particolare. Troviamo però che ultimamente ci siano sempre più artisti con sempre meno sfumature che li differenzia portando così ad una sorta di monotonia nella scena odierna.

3)Raccontateci il vostro rapporto al di fuori della musica.

Noi ci siamo conosciuti qualche anno fa grazie ad amici in comune ma soprattutto grazie alla passione per l'HH che è parte fondamentale delle nostre vite. Ci troviamo la maggior parte della volte d'accordo su un sacco di tematiche, che vanno anche al di fuori della musica. È per questo che possiamo considerarci davvero amici e non sono 'colleghi' che di tanto in tanto collaborano. A breve usciranno ancora collaborazioni quindi per chi ci segue restate connessi che non deluderanno!!

4) Credete che la scena della vostra città meriti più spazio mediatico su scala nazionale?

Assolutamente si! Citando artisti come Funkee Chico, Koi, Toffa, Madicine,Rum; possiamo confermarti che ci sono delle personalità estremamente valide in quel di Verona che meriterebbero molta più visibilità. Purtroppo siamo anche a conoscenza del fatto che, ciò che tutti noi al momento spingiamo, non è il genere prediletto dalla scena. Nonostante ciò, noi continueremo a produrre nuovo materiale per coloro che ancora ci credono, con magari rivisitazioni e sonorità più moderne e fresche.

5) Esiste ancora la meritocrazia nel mondo musicale odierno ?

Purtroppo non possiamo risponderti con esattezza ma probabilmente coloro che hanno una possibilità di entrata nella scena al giorno d'oggi sono principalmente coloro che possono permettersi economicamente di pubblicizzare il proprio materiale, registrare professionalmente, per non parlare di grafiche ecc. Quindi fondamentalnente non possiamo parlare di meritocrazia. Ciò di cui però siamo convinti, è che una volta lanciati sul panorama, sta agli artisti dimostrare cos'hanno da offrire e al pubblico decidere se si tratta di personalità valide o meno.

6) Il 13 aprile vi troveremo al Kroen in apertura a Fascut e ai suoi poeti, siete carichi per questo evento ? Cosa si deve aspettare chi non vi ha ancora sentito dal vivo?

È un sogno che si avvera per noi. Siamo da sempre fan di questi artisti e avere la possibilità di aprire per loro al Kroen è davvero un onore. Per questo cercheremo di dare tutto ciò che abbiamo da offrire con fotta e dedizione. Per quanto riguarda invece coloro che ancora non ci hanno sentiti, speriamo di essere all'altezza degli artisti che seguiranno a noi e di non deludere le loro aspettative. Non vediamo l'ora! 13 aprile, colorificio kroen, venite numerosi!

Secondo la vostra visione della musica live quale è il peggior errore che un artista può fare durante una sua esibizione?

Noi siamo dell'idea che sia l'artista in sé a fare lo show, indipendentemente da incidenti di percorso, quali per esempio un errore nel testo o una dimenticanza di esso o incidenti tecnici, legati quindi più al materiale e alla strumentazione. Riguardo a questo, uno degli errori peggiori da commettere sul palco per un artista, è proprio quello di demoralizzarsi per eventuali problemi che potrebbero presentarsi sul momento per i quali non si è preparati e di conseguenza lasciare che essi influiscano sulla continuazione della performance. The show must go on, sembra una frase cliché ma è ciò che caratterizza i nostri live, sempre e comunque.

8) Domanda extramusicale : il libero commercio rende realmente liberi i commercianti ?

Per definizione sembrerebbe di sì, per quanto riguarda l'import/export di vari prodotti. Nonostante ciò il commerciante non sarà mai totalmente in grado di scambiare merce liberamente poiché ai vertici dei fattori che delineano i confini della libertà di esso stanno la concorrenza e i gusti della clientela. Quest'ultimi indirettamente costringono il commerciante

9)Concludiamo con i doverosi saluti e ringraziamenti a chi pensate sia giusto lasciare un vostro pensiero.

Grazie a te per le domande! Salutiamo tutti coloro che ci supportano per quanto riguarda la nostra musica e tutti coloro che invece ci sopportano nella vita di tutti i giorni, ricoprendo un ruolo fondamentale nelle nostre produzioni.

Crea il tuo sito web gratis! Questo sito è stato creato con Webnode. Crea il tuo sito gratuito oggi stesso! Inizia